Horizon Psytech alla Games Week: intervento di media education

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Il 14/10 alla Games Week, in collaborazione con Game Princess e insieme alla prof.ssa Cantoia e al prof. Milani, entrambi docenti universitari presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, abbiamo svolto un intervento di videogame education. Presenti ragazzi di liceo di 15/16 anni (seconda superiore), abbiamo spiegato a loro e ai professori il ruolo del PEGI all’interno dei videogiochi.

E’ stata spiegata, grazie ad alcuni brevi filmati di AESVI, la simbologia presente sul retro delle copertine di parecchi videogiochi e, grazie a brevi filmati di gameplay su alcuni famosi videogiochi, è stata proposta un’interessante attività ai ragazzi, i quali dovevano indovinare il target d’età a cui il videogioco è destinato.

More to explorer

Videogiochi e senso morale – Quando la giustizia è in gioco

Giustizia in gioco La morale, intesa come l’insieme dei valori e delle norme da essi derivate che guidano il comportamento umano, è stata tradizionalmente un ambito della filosofia. Eppure essa è il prodotto di processi sociali e esperienze individuali. Possono

Remedy, Control e la narrativa disarmante

Non è la prima volta che parlo di narrazione in queste pagine. Il punto è che se ne parla sempre male o troppo poco, limitandosi a lodarla o biasimarla, senza mai andare in profondità ad analizzarla e a mostrare come,

Giocare ad aspettare? Il caso degli idle games

Mi diverto con niente Se chiedessimo ai non addetti ai lavori quale dovrebbe essere la caratteristica principale di un gioco, una delle risposte più comuni (per la disperazione degli studiosi di game design) sarebbe “deve essere divertente”. Con questo si

Leave A Comment

Questo sito utilizza i cookies per migliorare l'esperienza d'uso dell'utente. Proseguendo nella navigazione dichiari di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo, per maggiori informazioni a riguardo clicca

QUI