A Normal Lost Phone: Chi è Sam?

Facebook
Twitter
LinkedIn

Cari amici di Psicologia dei Videogiochi, oggi vi vorrei parlare di “A Normal Lost Phone”.

A Normal Lost Phone è un adventure/puzzle per iOS, Android e Steam della Accidental Queens incentrato su un cellulare abbandonato e sui misteri che lo circondano. Lo scopo del gioco è molto semplice: scoprire di chi è quel cellulare e qual è la sua storia.

Dato che tratterò nel dettaglio il gioco, vi metto qui a caratteri cubitali uno

!SPOILER ALERT!

Per prima cosa, scopriamo che il proprietario si chiama Sam (Samuel) e quel giorno ha compiuto diciotto anni. Capiamo inoltre, dalla lettura di alcuni messaggi, che Sam è scomparso e i suoi genitori non riescono a rintracciarlo.

Analizzando nel dettaglio i messaggi nel cellulare, si scopre la presenza di due figure che sembrano importanti per Sam: “Alice gioco” e “Melissa”.
Melissa è l’ex fidanzata di Sam, mollata da lui stesso per motivi ancora sconosciuti. Melissa prova rancore nei confronti di Sam per essere stata mollata in maniera inaspettata.
“Alice gioco” viene definita da Sam come la sua migliore amica: conosciuta attraverso un club di giochi di tavolo, i due sembravano molto legati, finché Alice non ha smesso di rispondere ai messaggi di Sam.

Spinti dalla curiosità e dalla preoccupazione per il ragazzo, man mano che sblocchiamo il cellulare scopriamo la presenza di una app di incontri, “Lovebirs”, a cui Sam era iscritto.
Ma la cosa curiosa è che sono presenti due profili sul sito: “Sam-Thing” e “Sam-Thing-Else”. Ma per quale motivo Sam avrebbe avuto bisogno di due profili diversi sulla stessa app?

Sam sembra nascondere dei segreti: per prima cosa, mente a sua madre riguardo ai suoi impegni, la seconda cosa è che il profilo di “Sam-Thing-Else” è la versione speculare di “Sam-Thing”, ma al femminile.
Scavando a fondo in questo nuovo profilo veniamo a conoscenza che la famiglia di Sam è molto conservatrice e a lui questo sembra arrecare molta sofferenza.
Ma soprattutto scopriamo che Sam è in realtà una donna transessuale.

Sam aveva indossato una parrucca e si era presentata come “Samira” al club dei giochi da tavolo, la sua prima apparizione pubblica come donna trans. Sfortunatamente, una ragazza del gruppo l’aveva privatamente smascherata e minacciata di raccontare tutto in giro se non se ne fosse andata.

E qui cominciamo seriamente a preoccuparci per lei: le potrebbe essere successo qualcosa di brutto?

In un forum chiamato “BeYou”, Sam si racconta ad altre persone transessuali, che le consigliano di installare un’applicazione che sembra una calcolatrice, ma che in realtà contiene delle cartelle segrete. Ed è all’interno della stessa che troviamo il diario di Sam, e scopriamo la verità: per il suo diciottesimo compleanno, a Sam è stata regalata una moto. Stanca della sua vita in una città di provincia che non sembra accettarla e con la scusa di provare la moto per fare un giro, Sam è scappata.

Attraverso un’ultima mail inviata dalla stessa Sam all’amica Alice, scopriamo che è stata Sam a buttare via il cellulare. Un gesto simbolico che per lei significa cancellare qualsiasi traccia della vecchia vita nella quale non si riconosceva più, per ricominciarne una nuova.

Sinceramente, io avevo cominciato il gioco per puro sfizio, per distrarmi durante un lungo volo in aereo con un puzzle. Non sapevo che avrei rischiato di mettermi a piangere per Sam. Wow.

Se siete interessati, questo era “A Normal Lost Phone”.

More to explorer

Riconoscere le Fake News: Informarsi Giocando

Mass media, Internet, e Fake News Il mondo dell’informazione ha subìto una trasformazione radicale negli ultimi decenni. Nell’era di Internet, il moltiplicarsi delle fonti di notizie e della quantità di informazioni disponibili ha portato, da un lato, ad una concorrenza

IL CYBERBULLISMO : Una sfida attuale

CARATTERISTICHE E RISVOLTI PSICOLOGICI Non serve essere esperti conoscitori del web, dei social network o abili “navigatori” per aver sentito almeno una volta il termine cyberbullismo. Sempre più, negli ultimi anni, le dinamiche sociali e le relazioni si stanno connotando

Da Tiktok alle Challenge – Facciamo Chiarezza

Articolo realizzato a cura di Giulio Pio Dima e Marco Salemi. Parliamo di TikTok In questi giorni hanno fatto particolarmente notizia gli avvenimenti collegati a certe presunte challenge che girerebbero sul noto social network TikTok. I Giornali, e i mass

Scrivi un commento

Questo sito utilizza i cookies per migliorare l'esperienza d'uso dell'utente. Proseguendo nella navigazione dichiari di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo, per maggiori informazioni a riguardo clicca

QUI