L’Effetto Pikachu – Quando i Pokémon incontrano la scienza

Facebook
Twitter
LinkedIn

Pokémon Go lo conosciamo tutti, e tutti noi ci abbiamo bene o male passato delle ore, camminando e scoprendo nuove zone della propria città, catturando ogni Pokémon presente con i propri amici.
E se vi dicessi che è da poco nato un effetto, chiamato The Pikachu Effect, in onore della mascotte dei Pokémon, che può in parte riabilitare il nome dei videogiochi?
Ebbene, uno studio condotto da Kaczmarek, Misiak, Behnke, Dziekan e Guzik (2017) ha ricercato gli effetti che questo mobile game potrebbe produrre sui giocatori. Alla ricerca hanno partecipato ben 444 persone, tutte volontarie, che hanno giocato per sei settimane. I volontari hanno completato due misurazioni riguardo la motivazione (ovvero il perchè giocano a Pokémon Go), il tempo di gioco, l’attività fisica e il tempo passato fuori casa con l’applicazione.
In particolar modo, per quanto riguarda l’aspetto motivazionale, lo studio ha indagato gli aspetti e i benefici che spingono i giocatori ad uscire di casa e camminare alla ricerca di Pokémon virtuale.

Dai risultati è emerso che:

  • SALUTE. I giocatori che hanno trascorso più tempo giocando e catturando Pokémon sono stati i soggetti più attivi fisicamente. Praticare attività fisica (anche solamente camminare 30/60 minuti al giorno) in maniera costante è importantissimo, in quanto riduce il rischio di diabete e di ipertensione, e permette di vivere più a lungo. In più, trascorrere del tempo fuori casa migliora il benessere individuale. In Pokémon Go i giocatori devono spesso percorrere lunghe distanze (dai 5 ai 10 km) per far schiudere uova o per farmare caramelle dal proprio Pokémon.
  • BENESSERE. Si è riscontrato un vantaggio comportamentale, secondo cui i giocatori più attivi trascorrono gran parte del tempo all’aperto tra di loro. Grazie alla spartizione nei vari team (giallo, rosso e blu) i giocatori hanno poi un senso di identità che li aiuta a sviluppare sentimenti positivi verso giocatori della stessa squadra.
  • MOTIVAZIONE. Cosa spinge i giocatori a camminare chilometri col cellulare in mano? Ovviamente cercare di catturare tutti i Pokémon presenti all’interno del gioco! In più ci sono palestre, pokéstop, il pokémon compagno, le uova, gli achievement… insomma, la voglia te la fanno venire! Secondo l’articolo, poi, più il giocatore è motivato a seguire gli obiettivi del gioco (ovvero gotta catch’em all!!) più uscirà all’aperto e sarà indotto a camminare e quindi a migliorare il proprio benessere fisico e comportamentale.

Quindi gente, continuate a giocare a Pokémon Go, camminate il più possibile e divertitevi in compagnia dei vostri amici!

 

 

FONTI:

  • Kaczmarek, Misiak, Behnke, Dziekan e Guzik (2017). The Pikachu Effect: Social and Health Gaming Motivations Lead to Greater Benefits of Pokémon Go Use.

More to explorer

Riconoscere le Fake News: Informarsi Giocando

Mass media, Internet, e Fake News Il mondo dell’informazione ha subìto una trasformazione radicale negli ultimi decenni. Nell’era di Internet, il moltiplicarsi delle fonti di notizie e della quantità di informazioni disponibili ha portato, da un lato, ad una concorrenza

IL CYBERBULLISMO : Una sfida attuale

CARATTERISTICHE E RISVOLTI PSICOLOGICI Non serve essere esperti conoscitori del web, dei social network o abili “navigatori” per aver sentito almeno una volta il termine cyberbullismo. Sempre più, negli ultimi anni, le dinamiche sociali e le relazioni si stanno connotando

Da Tiktok alle Challenge – Facciamo Chiarezza

Articolo realizzato a cura di Giulio Pio Dima e Marco Salemi. Parliamo di TikTok In questi giorni hanno fatto particolarmente notizia gli avvenimenti collegati a certe presunte challenge che girerebbero sul noto social network TikTok. I Giornali, e i mass

Scrivi un commento

Questo sito utilizza i cookies per migliorare l'esperienza d'uso dell'utente. Proseguendo nella navigazione dichiari di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo, per maggiori informazioni a riguardo clicca

QUI