Half-Life: Alyx, il ritorno dopo 12 anni

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Dopo una lunga attesa durata ben 12 anni, Valve ritorna sulla serie di Half-Life aggiungendo un nuovo capitolo: Half-Life: Alyx. Il nuovo titolo verrà rilasciato su PC a marzo 2020 (su Steam è già disponibile il pre-ordine) ma per i possessori di Valve Index sarà gratuito.

Qui di seguito troverete il video del trailer ufficiale.

Annunciato ufficialmente qualche giorno fa (a seguito di alcuni rumors) sebbene non sia il tanto atteso terzo capitolo, per i fan l’annuncio di questo nuovo gioco è già qualcosa di sensazionale. Oggi stesso sono stati rilasciati i primi dettagli ufficiali, vediamoli insieme.

Novità nel gameplay

Per quanto riguarda il gameplay si tratterà di uno sparatutto in prima persona. Sebbene non si sappia ancora molto Valve promette che questo nuovo capitolo avrà “tutte le caratteristiche del classico Half-Life”. Saranno dunque inclusi puzzle da risolvere, esplorazioni del mondo di gioco ma soprattutto una << storia intricata che collega il tutto con i personaggi iconici dell’universo di Half-Life >>.

L’aspetto che ha già caratterizzato questo nuovo Half-Life è la scelta di creare un mondo pensato esclusivamente per la realtà virtuale (basato sul motore grafico Source 2), puntando a garantire un’esperienza full-immersion tramite l’utilizzo del visore 3D: sarà infatti compatibile con HTC Vive, Oculus Rift e Windows Mixed Reality.

Una nuova storia?

La storia di questo nuovo capitolo sarà ambientata tra gli eventi del primo e del secondo capitolo di Half-Life e vedrà come protagonista Alyx e suo padre Eli che segretamente dirigono la resistenza contro la brutale occupazione della Terra da parte della Combine, dei misteriosi invasori alieni: si ritornerà a combattere di nuovo nella City 17.

Vedremo anche il ritorno dell’alieno Vortigaunts e dell’inquietante voce sintetizzata del Combine overwatch, della doppiatrice Ellen McClain (la voce di GLaDOS nella serie di Portal). Altro dettaglio interessante per gli appassionati della serie è la presenza anche in questo nuovo titolo di G-Man, apparso per la prima volta nel primo Half-Life e che verrà doppiato da Mike Saphiro.

 

Il designer di Valve Greg Coomer aggiunge che la durata del gioco sarà di almeno 20 ore, un tempo significativo per un gioco completamente in VR.

Il personaggio di Alyx

Un’altra importante novità che riguarda questo nuovo capitolo è che sarà il primo Half-Life con il protagonista che avrà voce all’interno del gioco:  << L’aver reso Alyx un partecipante attivo nelle conversazioni ha reso più semplice incorporare la narrazione in maniera più “naturale”, di conseguenza quest’ultima sarà molto più densa nel corso del gioco >>. Se in Half-Life 2 il personaggio di Alyx era stato doppiato da Merle Dandridge, questa volta Alyx verrà doppiata da Ozioma Akagha: un ri-doppiaggio reso necessario dal fatto che la protagonista in questo capitolo è più giovane rispetto a come si presenta in Half-Life 2.

Altro elemento interessante è rappresentato dal fatto che Alyx indosserà i guanti gravitazionali, che probabilmente assolveranno alla stessa funzione del Zero Point Energy Field Manipulator ( detto anche pistola gravitazionale) anche se da uno screenshot del gioco possiamo notare come nel guanto sinistro sia presente l’indicatore della salute.

Per quanto riguarda i primi dettagli di gioco è tutto. L’argomento verrà ripreso quando saranno disponibili nuove indiscrezioni.

More to explorer

Skyrim: Chirurgia grafica 8 anni dopo.

11 novembre 2011, il famoso 11-11-11. Sono passati pochi giorni dall’ottavo compleanno del 5° e (per ora) ultimo capitolo della celebre saga di The Elder Scrolls. Skyrim, durante il corso di questi anni, ha visto il suo rilascio anche sulle

I vestiti del nostro avatar influenzano chi siamo

Gli appassionati di RPG ne sono ben consapevoli: la personalizzazione del nostro avatar richiede sempre un tempo considerevole, e delle decisioni che vanno decisamente ponderate. La psicologia, negli ultimi anni, ha dato base scientifica all’importanza di questo momento di gioco.

Perchè guardare altri giocare? Psicologia dello streaming

Già nell’era delle sale giochi non mancava il pubblico che si radunava attorno al cabinato per per vedere se il “campione” locale” fosse riuscito a battere qualche record, o come un amico affrontava un passaggio particolarmente impegnativo. Questa dimensione sociale

Leave A Comment

Questo sito utilizza i cookies per migliorare l'esperienza d'uso dell'utente. Proseguendo nella navigazione dichiari di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo, per maggiori informazioni a riguardo clicca

QUI